VCO Azzurra TV web15 Giugno 2001

 

DOMODOSSOLA: Il CAI festeggia il Rifugio Leoni. 
"Prendono il via domani, con l'inaugurazione di una mostra a Domodossola di immagini d'epoca e documenti storici, i festeggiamenti del centenario del rifugio Leoni costruito a 2880 metri di altitudine, dal CAI di Domodossola e per volontÓ Giovanni Leoni, il poeta dialettale ossolano che dopo essere emigrato in Sud America nella seconda metÓ dell'ottocento e aver realizzato una fortuna trascorse gli ultimi trent'anni della sua vita a Mozzio di Crodo, in valle Antigorio. Intitolato alla sua memoria nel 1920, il rifugio Leoni Ŕ stato il primo rifugio alpinistico ad essere realizzato sulle Alpi Lepontine. E per ricordarlo l'Ossola ha deciso di organizzare una serie di eventi. Domani pomeriggio nel salone Cai di Domodossola il taglio del nastro dell'esposizione che presenterÓ immagini e documenti storici che illustrano la costruzione del rifugio a dieci minuti dalla vetta del monte Cistella, il belvedere dell'Ossola. Poi la presentazione del libro "Monte Cistella-Giovanni Leoni storia di un uomo e di una montagna" curato da Paolo Crosa Lenz con i contributi di Virginia Maulini, Giulio Frangioni, Teresio Valsesia e Luciana del Pedro. L'apertura ufficiale dei festeggiamenti Ŕ stata preceduta nei giorni scorsi da un primo evento, la premiazione del concorso dedicato al centenario del rifugio Leoni e riservato ai ragazzi delle scuole elementari e medie delle valli Antigorio e Formazza e Divedro. I partecipanti si sono cimentati nella descrizione della loro valle, immaginando di raccontarla ad una scolaresca, e potendo scegliere tra tre possibilitÓ: un elaborato descrittivo, grafico o una poesia. Il programma di celebrazioni, approntato dal comitato pro Cistella, sorto per questa ricorrenza e che animeranno la valle Antigorio e che culmineranno in una settimana di ascensioni alla montagna dal 5 al 12 agosto.